Ignazio Boschetto! Auguri!

Feliz Aniversário! Happy Birthday! Buon Compleanno!

Ignazio Boschetto Set 2017

À você, que não nasceu para ver a vida passar, desejamos dias desafiadores, amores intensos, emoções desenfreadas, e a liberdade plena de quem sabe que às vezes dói, mas que vai em frente mesmo assim! Feliz aniversário, querido!

To you… who were not born to see life passing by, we wish you challenging days, intense loves, unbridled emotions and the freedom of those who know that sometimes it hurts, but that go on anyway! Happy birthday, sweetheart!

A te, che non sei nato per vedere la vita scorrere, auguriamo giorni ricchi di impegni, amori intensi, emozioni incontenibili e la piena libertà di chi sa che a volte farà male, ma che va avanti comunque! Buon compleanno, amore!

The gift is you who gives us / O presente é você que nos dá / Il regalo è tu che ci dà:


playlist by AAIV

ph by Suzana (23/09/17)

Ignazio Boschetto and the Dalì Experience in Bologna / Ignazio Boschetto e la mostra “Dalì Experience” a Bologna

Ignazio Boschetto - Dalì Experience Il 4 febbraio 2017 Ignazio Boschetto ha visitato la mostra “Dalì Experience” a Bologna.
Seguiamolo in questo interessante contatto con l’arte del maestro spagnolo. – Leggi in Italiano.

On February 4th, 2017 Ignazio Boschetto visited the exhibition “Dalì Experience” in Bologna.
Let’s follow him on this interesting contact with the art of the Spanish master. – Read in English.

Continue reading

La forza dell’amore! Ignazio all’ospedale Sant’Orsola di Bologna / The power of love! Ignazio at Sant’Orsola hospital in Bologna

Ignazio Boschetto - Ospedale Sant'OrsolaIeri mattina il policlinico Sant’Orsola di Bologna ha ricevuto un prezioso regalo. La possibilità di fare di più per i giovani pazienti con il diabete è arrivata dalle mani di Ignazio Boschetto, membro del trio Il Volo. – Leggi in Italiano.

Yesterday morning the polyclinic Sant’Orsola in Bologna received a precious gift. The possibility to do more for the young patients with diabetes came from the hands of Ignazio Boschetto, member of the trio Il Volo. – Read in English.

Continue reading

Il Volo un’avventura straordinaria – released today / uscito oggi

Il Volo un'avventura straordinaria

The Il Volo’s book was released in Italy today:  Il Volo Un’avventura straordinaria can be purchased on e-book or paper edition. – Read in English

Il libro de Il Volo è uscito oggi in Italia: Il Volo Un’avventura straordinaria si può acquistare sia in formato digitale che cartaceo. – Leggi in Italiano.

Continue reading

Il primo ricordo che abbiamo di Ignazio Boschetto – buon compleanno!

Suzana (Mari Russu): Ignazio 🙂
Ignazio - O sole mioLa prima volta che ti ho visto stavo guardando il video di “O sole mio”, il primo, registrato a Taormina. Immediatamente la tua birichina faccia d’angelo ha catturato la mia attenzione, ma ancor di più ho notato la gioia che tu condividevi cantando. Conoscevo la tua voce già da un anno quando è successo quanto racconto, ma soltanto la voce. È stato straordinario vedere per la prima volta il proprietario della voce che soleva dirmi: Alzati ora! Non puoi mollare! E l’alzarsi non coinvolgeva soltanto i sentimenti, ma anche il sostegno per superare uno stato fisico. E da allora sto imparando ad ammirare a te.

Il potere della musica è il potere dei sentimenti che la musica è in grado di risvegliare e muovere. L’amore si muove perché esiste la musica. E tu, Ignà, sei musica in tutti i sensi. Tu non sei il “funny man” de Il Volo come leggo ovunque, a dispetto del tuo unico e pronto senso dell’umorismo. (Scherzando diciamo la verità)
Ignazio Boschetto - Marostica 2015Secondo me, sei un punto di libertà per Il Volo. Perchè tu sei intrinsicamente libero, nel senso più ampio del termine. E anche nel senso più bello, perchè usi la tua libertà considerando i bisogni e i limiti delle persone che vivono con te. Forse questa è la migliore espressione d’amore che uno possa dare.

E libertà significa vita e passione, significa la vita che pulsa nelle vene e fa “risollevare” le persone. La passione di chi non rifiuta le emozioni, ma accetta gioia e tristezza; di chi vive ciò che è necessario vivere con coraggio. Libertà, vita e passione che scorrono quando canti e in quello che scrivi e che inevitabilmente si trasformerà in musica. Ignazio, è un privilegio nonchè gioia immensa averti nella mia vita per un altro anno.

TLUC 2009 - 5 ep

Ignazio Boschetto


Martina: La mia storia comincia nel tardo 2008, quando una mia amica aveva guardato la prima edizione di Ti Lascio una Canzone e aveva voluto a tutti i costi comprare il CD. Abbiamo sempre condiviso le stesse passioni, così mi ha convinto a guardare la seconda edizione, per poterla commentare insieme. Nessuno sapeva che avremmo assistito ai primi passi de Il Volo.

Quell’anno partecipavano anche concorrenti dell’edizione precedente e tra loro figurava Gabriele Tufi, grande cotta della mia amica. Quanto vi sto per raccontare ora mi è tornato in mente solo lo scorso febbraio, come un sussulto, quando ho rivisto per caso il video: era la puntata finale, Gabriele e Ignazio stavano per cantare Perdere l’amore.

Verona 2015

Verona 2015

La stavamo guardando in tante, tutte femmine, tutte istruite dalla mia amica che ci voleva convincere della (vera, niente da dire) bellezza della sua cotta. Hanno iniziato a cantare e ricordo di essermi scordata come si respirava: quel ragazzo che diceva lei era bello, sì, ma Ignazio aveva una voce piena, dolce, da brividi; era cicciottello e aveva i capelli a caschetto con una frangia improbabile, ma aveva un sorriso che scioglieva i ghiacciai e delle fossette spettacolari. In più, mi faceva ridere, era simpatico. Quando mi sono risvegliata dalla trance e mi hanno chiesto cosa pensassi di Gabriele, ho risposto:

“vi dirò, a me piace l’altro”.

Era maggio 2009. Avevo 13 anni e 5 mesi e avevo già capito tutto della vita.

In seguito ho perso le tracce de Il Volo (allora si chiamavano “Il Trio”), per poi ritrovarli come ospiti speciali a Sanremo 2010, a cantare in onore della regina Rania di Giordania, sono fuggiti in America, ritornati per i Wind Music Awards all’Arena di Verona nel 2011, nel 2012 per l’apertura della stagione lirica sempre a Verona (Piero aveva le orecchie nuove di zecca!). Sono stata sostanzialmente una fan tutta italiana, che li riscopriva ogni volta che accendeva la televisione e li vedeva in qualche programma pensando: «ma guarda un po’, sono i tre ragazzi di Ti Lascio una Canzone, come sono cambiati! Sono sempre più bravi!» poi la mia memoria si azzerava e ricominciavo da capo.
Il Volo Porta a Porta 2013-2014Almeno fino al momento in cui, il giorno dopo il mio diciottesimo compleanno, non sono apparsi per la prima volta a Porta a Porta e poi ancora a giugno 2014 e a novembre 2014. Lì è stato il momento in cui ho deciso che avrei ceduto alla pigrizia e li avrei cercati bene su YouTube, non aspettandomi certo che sarei stata travolta da una tale quantità di video internazionali. A novembre 2014 ho deciso che non li avrei persi mai più di vista, e ammetto che la prima cosa che ho pensato guardando uno dei video più recenti in quel periodo è stato: «che fine ha fatto il ragazzo cicciottello?!» figuratevi la mia faccia nello scoprire che, in fondo, già alla tenera età di 13 anni avevo la vista lunga. Mi sono fatta i complimenti da sola.

Di recente a La Vita in Diretta hanno rivelato che nel 2009 Ignazio corteggiava tutte le ragazze di Ti Lascio una Canzone. La mia domanda è stata: dove ero io quando lui corteggiava tutte le ragazze, maledetta me?

 

The first memory we have of Ignazio Boschetto – Happy Birthday!

Suzana (Mari Russu): Ignazio 🙂
Ignazio - O sole mioThe first time I saw you I was watching the video of “O sole mio”, the first, recorded in Taormina. Immediately your naughty angel face drew my attention, but even more I noticed the joy that you shared singing. I’ve already known your voice since almost an year when this occurred, but only the voice. It was amazing to see for the first time the owner of the voice that used to say me: Rise now! You can not give up! And this “rise” did not involve only feelings, but also a physical overcoming boost. And since then I am learning to admire you.

The power of the music is the power of the feelings that music is able to awaken and move. L’amore si muove because music exists. And you, Ignà, are music in all the senses. You are not Il Volo’s “funny man” as I read everywhere, in spite of your unique and quick sense of humour. (kidding we say the truth 😛 ).

Ignazio Boschetto - Marostica 2015In my opinion, you are a way of freedom for Il Volo. Because you are intrinsically free, on the widest sense of the word. And on the most beautiful sense too, because you use your freedom considering the needs and limits of those who live with you. Maybe this is the best expression of love one can give.

And freedom is life and passion, is the the life that pulses in the veins and makes people “raise”. The passion of those who do not reject the emotions, of those who accept the joy and the sadness, of those who live with courage what is needed to live. Freedom, life and passion that flow when you sing and in what you write and that will inevitably turn into music. Ignazio, it is a privilege and a great joy to have you in my life for another year.


TLUC 2009 - 5 ep

Ignazio Boschetto

Martina: My story begins in late 2008, when one of my friends after having seen the first edition of Ti Lascio Una Canzone had wanted to buy the CD so badly. We have always shared the same passions, so she convinced me to watch the second edition of the program, to comment the episodes together. We ignored that we were about to witness Il Volo’s first steps.

That year among the competitors there were also boys and girls from the previous edition and one of them was Gabriele Tufi – my friend had a big crush on him. What I will tell you is something that came to my mind suddenly, last February, like a jump, when I ran over that video: it was the final episode and Gabriele and Ignazio were about to sing Perdere l’amore.

Verona 2015

Verona 2015

That evening many people watched the episode with us: there were only girls and my friend wanted to convince us of the (real, nothing to say) beauty of her crush. Gabriele and Ignazio started to sing and I remember I forgot how to breathe: the guy my friend liked was handsome, yes, but Ignazio had a full, sweet, surprising voice; he was chubby and had an improbable bangs, but his smile melted the glaciers and his dimples were wonderful. In addition, he have always made me laugh and was really funny and nice. So, when I woke up from my trance and my friends asked me what I thought about Gabriele, I answered:

“I’ll tell you, I like the other one”.

It was May 2009. I was 13 and five months and I had already life all figured out.

Soon after that I lost The Trio’a trails (The Trio was the former name of Il Volo), and then I found them again performing as special guest in Sanremo 2010 in front of Queen Rania of Jordan. Then they slipped away in America and came back to Italy for the Wind Music Awards in 2011, then another time in Verona for the opening of the opera season at the Arena (Piero showed off his brand new ears!). I had been a typically Italian fan who discovered them every time she switched the television on and saw them in some program, thinking: «oh, look at those guys! They are the three boys of Ti Lascio una Canzone, look how they changed! They are every year more talented!» then my memory faded and I started that circle once again.

Il Volo Porta a Porta 2013-2014…Until the moment I saw them hosted in Porta a Porta for the first time, it was the day after my eighteenth birthday. Then they came back to Vespa in June and November 2014: that was the day I decided to yield myself to idleness and search “Il Volo” on YouTube; without expecting all those international videos. I’ve also decided that I would never lost their trails again. And I admit that the first thing I thought seeing one of the recent videos was: «what happened to the chubby boy?!» imagine my face when I discovered that at the tender age of 13 I had been longsighted. I complimented myself.

Recently on La Vita in Diretta was revealed that Ignazio in 2009 pursued all the girls of Ti Lascio una Canzone. My question was: where was I when he pursued all the girls, damn me?

 

Decalogo per Malincomici… al Volo

Check out the English version here!

Il Volo week from 8 - 14 april 2015

ph Malincomici

Tra le numerose parodie de Il Volo e della loro canzone “Grande Amore”, che hanno spopolato sul web e in tv dopo la loro vittoria a Sanremo, spicca di sicuro lo sketch settimanale del trio “i Malincomici”, in diretta dal programma “Made in Sud”.
Proprio per voi, cari Malincomici, e per chiunque volesse cimentarsi in una parodia di Piero, Ignazio e Gianluca, o anche per chi seguendoli ha notato alcuni tratti ricorrenti nelle loro personalità, abbiamo deciso di raggruppare in un articolo tutti i tic, gesti abituali, modi di camminare e di cantare, di esprimersi e di rapportarsi con gli altri de Il Volo.
Il tutto rivisitato con estremo affetto e senza alcuna intenzione di offendere, ma di creare un piccolo decalogo da #ilvolover a #ilvolover.
I suggerimenti saranno bene accetti! (Commentate sotto!!)
Articolo di Martina Maggi, scritto con la preziosa collaborazione di tutta la redazione (Mari, Bradamante e Sara Severi). Quasi tutte le foto presenti sono state scattate da Mari. (Grande!!)

ABBINAMENTI:
Dimmi qual è il tuo colore preferito e ti dirò quale membro de Il Volo sei.

Abbiamo notato una precisione assoluta negli abbinamenti degli accessori di scena di ognuno: Piero ama il colore rosso; ci fa piacere ribadirlo nel caso qualcuno non avesse notato gli occhiali.

Nonostante le apparenze, non vogliamo focalizzarci su quel preciso accessorio, bensì sulla strategia che ha permesso a Piero di scegliere gli auricolari dello stesso colore. Ignazio ha invece optato per gli auricolari blu, Gianluca li indossa bianchi/trasparenti.

Photo by Derek Brad

Photo by Derek Brad

Pensavate fosse un capitolo archiviato? …Non potremmo mai negare un applauso alla mente geniale che ha deciso di abbinare ai ragazzi anche i microfoni: in quasi tutti i loro concerti e le apparizioni in televisione, infatti, Il Volo utilizza microfoni personalizzati, riportanti una striscia colorata tra l’impugnatura e l’altoparlante.
A voi il compito di indovinarne i colori.

PRONUNCIA:
Al di là delle inflessioni dialettali che emergono nelle interviste e sul palco quando si punzecchiano giocosamente, esistono anche altre caratteristiche che rendono particolare il canto de Il Volo. Alcune sono attribuibili alla necessità di modulare la voce. Continue reading