Luxemburger Wort: ‘Grande amore’ for Il Volo at Rockhal ~ ‘Grande amore’ per Il Volo al Rockhal

Luxemburg, Rockhal

ph. Joaquim Valente

By Patrick Cameron, for Luxemburger Wort
Young Italian pop and opera favourites Il Volo came to Rockhal on Friday night and thrilled a capacity crowd. ~ the review

Traduzione: Martina Maggi
L’amato giovane trio italiano di pop opera, Il Volo, si è esibito venerdì sera al Rockhal e ha entusiasmato un pubblico numeroso. ~ la recensione

 

 

‘Grande amore’ for Il Volo at Rockhal

Young Italian pop and opera favourites Il Volo came to Rockhal on Friday night and thrilled a capacity crowd.
Self described popera (operatic pop) act, Il Volo have had quite the journey over the last six years since meeting as teens on an Italian televised singing contest. They initially sang as solo artists but it didn’t take long for the creator of the show to see their potential as a trio, in similar fashion to The Three Tenors.

This early experience of televised competition would serve them well as in 2015 they represented Italy in the Eurovision song contest with the song “Grande amore”, finishing in a very respectable third place, having won the people’s televote on the night.

With an orchestra and band on stage, Il Volo came prepared to produce a spectacle and that they did, as Piero Barone, Ignazio Boschetto & Gianluca Ginoble appeared one by one from the back of the stage, the polite applause turned into screams of excitement. It turns out they have some quite fanatical fans, capable of making enough noise to take on any of the young popstars audiences.

It didn’t take them long to get into the classics such as “Nel blu dipinto di blu (Volare)” which instantly had people swaying in their seats and even throwing the odd arm up in the air in sheer excitement. As the night went on they rotated the line up, each taking on their own solo as well as a couple of duets.

With such a large Italian population in Luxembourg, it came as no surprise that when asked what language to talk in there were cries of “Italiano!” There were even some Italian flags in the audience, so they proceeded to chat all evening in their native tongue–and from the crowd’s reaction, they are apparently quite the comedians. They clearly have a great bond with each other and their personality came through, even if I had no idea what they were saying.

With each song came soaring choruses and full rich vocals, none more so than on “Il Mondo” which had much of the audience scrambling for their phones. Some even found it appropriate to film half the show on an iPad; I’m just glad I wasn’t behind them.

One of the highlights of the night was Piero’s solo performance of “E lucevan le stelle” which emphasised just what incredible control and power he holds over his vocals. It was a real hair-tingling moment, reminding you that although they joke around with each other on stage and throw in the odd light-hearted cover, they are exceptionally talented singers. By the time he was finished, the audience were on their feet in rapturous applause.

As well as songs in Italian and Spanish, there were covers of Sinatra’s “My Way” and Barbra Streisand’s “Memory” but as the show neared its end, Piero made his way into the middle of the crowd and stood on a chair to belt out “O Sole Mio”. This lured much of the crowd to run up and try and take a photo–all except one woman, who thought this was her chance to take to the stage and hand a bouquet of roses to Gianluca. She chose her moment well.

They would finish on their Eurovision hit “Grande amore” which had grown women literally screeching with delight as they ran towards the stage, to get up close to their idols for the last time. With its rousing chorus, it’s no surprise it won the people’s vote at Eurovision.

I suppose if there is a mark of a good song, then seeing an elated audience make their way home humming and whistling must be it.

‘Grande amore’ per Il Volo al Rockhal

L’amato giovane trio italiano di pop opera, Il Volo, si è esibito venerdì sera al Rockhal e ha entusiasmato un pubblico numeroso.
Con il suo genere auto descritto “pop opera” (operatic pop), Il Volo ha percorso un discreto viaggio durante gli ultimi 6 anni, dopo l’incontro dei membri ancora giovanissimi durante un programma televisivo canoro. Si sono presentati come artisti singoli, ma non è passato molto tempo prima che i creatori dello show intuissero il loro potenziale come trio, sulla scia dello stile dei Tre Tenori.

Questa primissima esperienza in una competizione televisiva è stata funzionale, permettendo loro di rappresentare nel 2015 l’Italia all’Eurovision Song Contest con il brano “Grande Amore”, terminando la gara con un rispettabilissimo terzo posto dopo aver sbaragliato il televoto.

Con un’orchestra e una band presenti sul palco, Il Volo è arrivato preparato per offrire un vero e proprio spettacolo e così è stato: nel momento in cui Piero Barone, Ignazio Boschetto e Gianluca Ginoble uno dopo l’altro sono apparsi in scena i timidi applausi si sono trasformati in urli entusiasti. Si è scoperto che sono seguiti da alcune fan particolarmente appassionate, capaci di rumoreggiare abbastanza da non avere nulla da invidiare al pubblico di qualsiasi giovane pop star.

Non è occorso loro tanto tempo per entrare nel vivo dei pezzi classici come “Nel blu dipinto di blu (Volare)”, che ha portato le persone a ondeggiare sul posto e addirittura ad alzare le braccia in un attimo di pura eccitazione. Mentre la sera scorreva hanno ruotato la formazione, ritagliandosi ognuno il proprio assolo e brani eseguiti in coppia.

Considerata la grande fetta italiana della popolazione di Lussemburgo, non è stata una sorpresa sentire urlare “in italiano!” alla domanda riguardante la lingua in cui portare avanti lo show. Inoltre, tra il pubblico campeggiavano alcune bandiere italiane, così Il Volo ha parlato per tutta la sera nella propria lingua madre; e, vista la reazione della folla, sembrano essere comici parecchio bravi: è evidente che sono legati profondamente l’uno all’altro e la loro personalità è fuoriuscita, sebbene non avessi idea di cosa stessero dicendo.

Ogni canzone era impreziosita da una climax di cori e dalla voce ricca e piena dei ragazzi, più di tutte “Il Mondo”, che ha portato gran parte del pubblico a impazzire dietro ai propri telefonini. Alcuni hanno addirittura ritenuto appropriato filmare metà spettacolo su un iPad — mi ritengo contento di non essere stato dietro di loro.

Uno dei momenti clou della serata è stato rappresentato dalla performance solista di Piero “E lucevan le stelle”, che ha enfatizzato alla perfezione l’incredibile controllo e potere che possiede sulla sua voce. Un momento da pelle d’oca, che ha ricordato che, sebbene si divertano a scherzare tra loro sul palco e mischino anche cover spensierate, sono cantanti di eccezionale talento. Risuonata l’ultima nota, il pubblico si è alzato in piedi con un fragoroso applauso.

Insieme alle canzoni in italiano e spagnolo hanno portato in scena la cover di “My Way” di Frank Sinatra e “Memory” di Barbra Stresaind, e quando lo show si è avvicinato alla fine Piero si è fatto strada tra i fan per salire su una sedia e cantare “‘O Sole Mio”, azione che ha attirato la maggior parte delle persone presenti, che si sono alzate e hanno provato a scattare una foto… tutte, eccetto una donna, che ha pensato che quel momento fosse la sua occasione per dirigersi verso il palco e porgere un bouquet a Gianluca. Ha scelto bene l’attimo.

Al finale hanno cantato la loro hit “Grande Amore”, che ha letteralmente portato le ragazze a strillare di delizia mentre correvano sotto al palco per avvicinarsi ai loro idoli un’ultima volta. Con quel coro che aumenta e travolge, non c’è da stupirsi che abbiano vinto il televoto dell’Eurovision.

Credo che se esiste un segnale che contraddistingue un buon brano, vedere una folla euforica che torna a casa canticchiandolo e fischiettandolo lo è decisamente.

Like this Article? Subscribe! / Ti piace questo articolo? Iscriviti!

1 thought on “Luxemburger Wort: ‘Grande amore’ for Il Volo at Rockhal ~ ‘Grande amore’ per Il Volo al Rockhal

  1. Pingback: A gaze on the World Tour 2016, all the dates / Uno sguardo al Tour Mondiale 2016, tutte le tappe | All About Il Volo

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.