Il Volo – Testimoni e Protagonisti – RAI 1

Il Volo - Testimoni e ProtagonistiOn September 20th late night was broadcasted by RAI 1 the show Testimoni e Protagonisti with an special theme: Il Volo. The show directed by Giulia Esposito and conducted by  Gigi Marzullo.

Sabato 20 settembre 2015 in tarda notte è stato trasmesso su Rai 1 lo show Testimoni e Protagonisti con una tematica speciale: Il Volo. Lo show era diretto da Giulia Esposito e condotto da Gigi Marzullo.

IL VOLO RAI1 TESTIMONI E PROTAGONISTI 21/09/2015 from Giulia Sammarco on Vimeo.

In English by Francy B.:

Gigi Marzullo, presenter and author of this tv show, talked about Il Volo with some guest that have worked or known the group (please note that the guys were not in the show).

His guests were: Mariella Nava (singer); Tony Esposito (musician and song writer); Dario Salvatori (music critic and journalist); Antongiulia Mollo (actress in Grande Amore videoclip), Massimo Maffei (journalist), Mario Luzzatto Fegiz (journalist and music critic); Bruno Vespa (journalist and tv presenter – on a video interview), Professor Manzoli, Professor Leone and Professor D’Agnese (music critics); Pasquale Mammaro, Francesco Boccia and Tommy (Ciro) Esposito, (Grande Amore – respectively editor, music and lyrics authors of the song).

Basically, the program reviewed Il Volo’s whole career, from the very beginning, and showed contents from: the 2014 concert in Taormina; the program “Unici – 3 come noi” (RAI 2 – January 1st, 2015 and February 18th, 2015); old interviews from the time they were still working with Tony Renis and Humberto Gatica; an episode of “Domenica In – L’Arena”; the guys appearances on “Porta a Porta” (RAI 1, 5 episodes between November 2013 and June 2015).

Main (new) facts and opinions about Il Volo:
Almost all the guests talked enthusiastically about the guys, their amazing voices and wonderful career in this years, reporting some personal memories and episodes they shared with Piero, Ignazio and Gianluca.

Bruno Vespa claimed that he was among the first people who believed in them in Italy and talked about the program they recorded in NYC.

Antongiulia Mollo told us about the kindness, carefulness and simplicity of the guys as they were shooting the videoclip of Grande Amore. She thinks young generations love Il Volo because they speak to their feelings, even with cover songs, through their passion for music.

Mariella Nava believes that this music, which comes from our deepest routes, should be always kept into consideration. She wishes the guys to be like “sponges”, to keep learning and growing but always looking for great songs to sing, either together or on solos, eventually!

Tony Esposito was astonished at their evident evolution in such a short time and in front of the guys music culture. He looks confident on the attention they’ll pay to their music and awaits for new songs in their repertoire. He hopes they’ll keep growing fast.

Massimo Maffei remembered they were born in TLUC and pointed out Il Volo as the top excellence ever born in Italian talent shows and in RAI tv. Unity is their strength, they should never go alone.

Mario Luzzatto Fegiz acknowledged their success all over the world with the most classical Italian “bel canto” and highlighted the surprise Il Volo brings in the audience: 3 young, slim guys you would never imagine they could sing with such powerful voices! Also, from his point of view they have a perfect attitude towards the audience and its feelings and this will bring them far ahead in people’s hearts. In his opinion, their talent and the power of their friendship could also push them to reach new goals in other music fields. “Music will never betray you!”, he said to them.

Professor Manzoli confirms others’ opinion of Il Volo being one of the few Italian artists that can conquer music charts worldwide, also because their music is something that they only do. Moreover, he recognizes their capability to speak to different generations at the same time and the need for them (as for every artist) to innovate over time. He feels they’re smart, solid, mature, full of energy and have lots to say through their songs; in case, in the future, some time off could benefit their career.

Professor Leone points out their undoubted talent but also the need not to become a stereotype: anyway, she feels their genuineness in hitting people’s hearts avoids this risk. She reminds them to stay humble and always remember where they come from.

Professor D’Agnese wishes them to grow professionally and maybe to reach new goals in their career, even with a slightly different, less traditional kind of music, but always being themselves.

Dario Salvatori was a bit out of line with the others’ positive opinion: he said that Italian music is also other than Il Volo’s style and we shouln’t “export” “bel canto” and operatic pop as if it was the only music we produce in our country. He’s not sure they will last together, but sees a solo career for them. (* sound of sarcasm)

The authors of the song “Grande Amore” confirmed the relevance of “bel canto” all around the world and the freshness Il Volo brought on Italian music and Italy in general abroad. They’ll be forever thankful to the guys and wish them big dreams but always being down to earth!

They also told us the story of this song, which was first written in 2003 and slept in a drawer for years, looking for a long time for the right singer, even after many attempts failed. Carlo Conti was the one who had the intuition to submit this song to Il Volo.

In italiano da Francy B.:

Gigi Marzullo, presentatore ed autore di questa trasmissione tv, ha parlato de Il Volo con alcuni ospiti che hanno lavorato o conoscono il gruppo (N.B.: I ragazzi non erano presenti in studio).

I suoi ospiti erano: Mariella Nava (cantante); Tony Esposito (musicista ed autore di canzoni); Dario Salvatori (critico musicale e giornalista); Antongiulia Mollo (attrice nel videoclip di Grande Amore), Massimo Maffei (giornalista), Mario Luzzatto Fegiz (giornalista e critico musciale); Bruno Vespa (giornalista e presentatore tv – video intervistato), il Professor Manzoli, la Professoressa Leone ed il Professor D’Agnese (critici musicali); Pasquale Mammaro, Francesco Boccia and Tommy (Ciro) Esposito, (rispettivamente editore, autore della musica e dei testi di Grande Amore).

Sostanzialmente il programma ha ripercorso, fin dall’inizio, l’intera carriera de Il Volo, mostrando contenuti che provengono da: il concerto di Taormina del 2014, il programma tv “Unici – 3 come noi” (RAI 2 – 1 gennaio e 18 febbraio 2015), vecchie interviste rilasciate durante la collaborazione con Tony Renis e Humberto Gatica, una puntata di “Domenica In – L’Arena”, le apparizioni dei ragazzi a “Porta a Porta” (RAI 1, 5 puntate tra novembre 2013 e giugno 2015).

Contenuti principali (nuovi) ed opinioni su Il Volo:

Quasi tutti gli ospiti hanno parlato con entusiasmo dei ragazzi, delle loro incredibili voci e dell’incredibile carriera percorsa in questi anni, riportando ricordi ed episodi condivisi con Piero, Ignazio e Gianluca.

Bruno Vespa ha rivendicato di essere tra i primi che hanno creduto in loro in Italia e ha parlato dello speciale registrato a New York.

Antongiulia Mollo ha raccontato della gentilezza, attenzione e semplicità dei ragazzi durante la registrazione del video di Grande Amore. Pensa che le giovani generazioni amino Il Volo perché parla ai loro sentimenti, anche se con canzoni che sono cover, attraverso la passione del trio per la musica.

Mariella Nava crede che questa musica, così radicata nella nostra cultura, dovrebbe essere sempre tenuta in considerazione. Augura ai ragazzi di essere come “spugne”, di continuare ad imparare e crescere, cercando sempre belle canzoni, sia come gruppo che eventualmente come solisti.

Tony Esposito racconta di essere rimasto stupito sia dalla loro importante evoluzione, in un così breve periodo, che dalla loro cultura musicale. È fiducioso che continueranno a prestare attenzione alla loro musica ed attende nuove canzoni nel loro repertorio. Spera che continuino a crescere in fretta.

Massimo Maffei ricorda che sono nati a TLUC e pone Il Volo al top tra le eccellenze nate nei talent show italiani ed in RAI. L’unità è la loro forza, non dovranno mai dividersi.

Mario Luzzatto Fegiz riconosce il loro successo mondiale con il più tradizionale “bel canto” ed evidenzia la sorpresa che Il Volo offre al pubblico: 3 ragazzi giovani, in forma, che mai immagineresti potessero cantare con voci così potenti! Inoltre, dal suo punto di vista, sono perfetti nell’approccio al pubblico e nel cogliere le sue emozioni: questo li porterà lontano nel cuore della gente. Il loro talento e la forza della loro amicizia li porterà a raggiungere nuovi obiettivi in altri ambiti musicali. “La musica non vi tradirà mai!” è il suo augurio.

Il Prof. Manzoli conferma le opinioni altrui: Il Volo è uno dei pochi artisti italiani che possono conquistare le classifiche mondiali, anche perché il loro genere musicale è qualcosa di unico. Inoltre riconosce la loro capacità di parlare contemporaneamente in modo trasversale alle generazioni e la necessità (come per ogni artista) di innovarsi nel tempo. Li ritiene intelligenti, solidi, maturi, pieni di energia con molto da dire attraverso le loro canzoni; se necessario, in futuro, una pausa potrà portare beneficio alla loro carriera.

La Prof.ssa Leone evidenzia il loro innegabile talento ma anche la necessità di non trasformarsi in uno stereotipo: comunque ritiene che la loro genuinità nel parlare al cuore delle persone prevenga questo rischio. Raccomanda loro di mantenersi umili e ricordare sempre da dove vengono.

Il Prof. D’Agnese augura ai ragazzi di crescere professionalmente e di raggiungere nuovi traguardi nella loro carriera, magari con un genere musicale leggermente diverso, meno tradizionale, ma pur sempre rimanendo autentici.

Dario Salvatori è stato la voce fuori dal coro rispetto alle opinioni positive: pensa che la musica italiana sia anche altro rispetto allo stile de Il Volo e che non dovremmo “esportare” il “bel canto” ed il pop lirico come se fossero l’unica musica che si produce nel nostro paese. Non è sicuro che resteranno insieme, ma vede per loro carriere soliste*.

Gli autori della canzone “Grande Amore” confermano l’importanza del “bel canto” nel mondo e la freschezza che Il Volo ha portato alla musica italiana, ed al nostro paese in generale, all’estero. Saranno grati per sempre ai ragazzi ed augurano loro di sognare in grande, ma sempre con i piedi per terra!

Hanno anche raccontato la storia di questa canzone, che è stata scritta nel 2003 ed è rimasta in un cassetto per anni in cerca del cantante giusto, resistendo a molti tentativi falliti. È stato Carlo Conti ad avere l’intuizione di proporla a Il Volo.

*tono sarcastico

Like this Article? Subscribe! / Ti piace questo articolo? Iscriviti!

4 thoughts on “Il Volo – Testimoni e Protagonisti – RAI 1

  1. This was a italian tv programme called Porta a porta with the presenter Bruno Vespa called lovingly called by the boys de Il Volo ” zio Bruno”. They have been invited severl times in this tv programme, they made also a special from New York with Bruno Vespa where they met Italians who live and work there… in a occasion singing in a restaurant they met the actor Woody Allen and performed for him. Then they showed video of the Festival of San Remo, where the boys attended and won in February 2015 the Festival of San Remo with the song Grande Amore.They showed more videos where they were guest at the transmission Porta a Porta on Rai1 Italy. During the program they were various guests: the manager of Il Volo Michele Torpedine, Director Sony Musci Italy taht produced CD for Il Volo, journalist Marino Bartoletti, journalist Paolo Giordano.Then they commented also the share of the various programs / shows were the boys trio of Il Volo are guest or perform. Best regards

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.