Sanremo 2015 – la seconda serata

Il Volo - Sanremo 2015** Scritto da Martina Maggi

La seconda serata del Festival di Sanremo si è aperta direttamente con la gara tra le Nuove Proposte, diversamente da ieri sera, quando dalle 20.30 alle 21.00 erano stati presentati i big durante il pre-festival.
Poiché la prima serata erano stati avvantaggiati i primi 10 big in gara, ci si sarebbe aspettato un pre-festival anche in apertura della seconda serata per poter offrire il giusto spazio ai rimanenti cantanti. Non è stato così. Peccato, ha creato uno squilibrio.

Ore 21, il Festival è iniziato: la prima parte di gara tra le Nuove Proposte è stata disputata a coppie, con la sfida Kutso-Kaligola (sono risultati vincitrici i primi con il brano “Elisa”) e Chanty-Enrico Nigiotti (ha vinto il secondo con “Qualcosa da decidere”).

A seguire il corpo di ballo Pilobolus, compagnia attiva dal 1971 che propone un innovativo modo di danzare, utilizzando giochi di luci ed ombre per rappresentare scene di vita. Il loro nome è particolare almeno quanto il loro numero: il Pilobolus, infatti, è un fungo che cresce con forza, velocità e precisione, proprio come la loro danza.

Riparte la gara tra i rimanenti 10 big: si susseguono Nina Zilli, voce graffiata e ritmo blues, Marco Masini, vincitore di Sanremo 2004 con la canzone “L’Uomo Volante” e Anna Tatangelo, dal look più contenuto rispetto alle passate edizioni.

La gara è stata inframmezzata da due ospiti: lo chef italo-americano Joe Bastianich, giudice di MasterChef USA e MasterChef Italia (insieme a Barbieri e Cracco), che propone un menù in onore di Sanremo a base di «fassona cruda con olio toscano, spaghetti con meatballs (polpettine di carne) e cheesecake – omaggio a New York – » e Biagio Antonacci, grande amico di Conti, ricorda Pino Daniele, cantante e autore napoletano scomparso lo scorso Gennaio, cantando la canzone “Tu dimmi quando”.

Il Volo - Sanremo 2015Finalmente, ecco il Volo: Ignazio, Gianluca e Piero sono entrati in scena con passo sicuro, anche se visibilmente emozionati – basta vedere gli occhi lucidi di Gianluca, che fatica a trattenere le sensazioni che quel palco gli comunica. Non solo all’Ariston il Volo si è incontrato e unito per la prima volta durante “Ti lascio una Canzone”, talent show poi vinto dallo stesso Gianluca, non solo, il Volo ha ricalcato le sue scene esibendosi davanti alla Regina Rania di Giordania durante il Sanremo 2010 condotto da Antonella Clerici, ma quella sera, la sera del debutto, Gianluca ha compiuto 20 anni.

Ignazio, Piero e Gianluca si sono presentati fasciati in giacche di pelle e pantaloni con banda laterale firmati Armani: scelta ardita, lontana dai completi con cui Il Volo si presenta di solito, dai papillon, dalle cravatte e dai gilet. Forse un’idea per allontanare i pregiudizi legati al soprannome “i tre tenorini”, guadagnato nei primi anni di carriera? Una cosa è certa, sarebbe stato meglio puntare su colori più chiari, perché si confondono con lo sfondo, ma brillano di luce propria. Sono Il Volo, hanno una loro identità. Cantano operatic pop e sono pronti a convincere il pubblico a casa, la giuria e la platea, che omaggia loro con scroscianti applausi.

Gianluca, commosso, si lascia andare e abbraccia Conti, mentre Ignazio e Piero applaudono.


Il Volo – Grande amore – Sanremo 11-02-2015 di musicandother2014

Nell’intervista rilasciata a “Chi”, Piero aveva dichiarato: «Viviamo ancora con le nostre famiglie e non c’è niente di più bello di un abbraccio dopo una lunga assenza. Mio nonno mi disse: ‘Ricordati che potrai dire di essere arrivato solo quando sarai a Sanremo’. Non riesco ad immaginare quello che proverò quando salirò su quel palco!» Difficile quindi non pensare all’emozione provata nel cantare in Italia, a Sanremo, davanti alle loro famiglie.

Il Volo - Sanremo 2015Il Volo ha lasciato il palco alla stupenda, magnetica Charlize Theron, intervistata anche troppo poco da Conti, poi accusato dalle sue vallette di baciare tutti gli ospiti e non loro.
La serata è proseguita con un omaggio allo scomparso Mango, nel quale Rocío ha danzato, con le performance di Irene Grandi e Lorenzo Fragola, l’intermezzo del comico Pintus, l’esplosività di Biggio e Mandelli, vestiti à la Sergeant Pepper.

Conti ha in seguito consegnato una targa a Pino Donaggio, per ringraziarlo del suo contributo alla musica, dato con la canzone “Io che non vivo (senza te)”, presentata nel 1964 e riproposta da artisti internazionali e nazionali, tra cui Elvis Presley, Dusty Springfield, Anastacia e, ultimi in ordine cronologico, proprio Il Volo, che lo ha reso un pezzo di punta del proprio repertorio.

Dopo l’esibizione di Bianca Atzei, è stato chiamato sul palco Vincenzo Nibali, vincitore del Tour de France 2014, del Giro d’Italia nel 2013 e della Vuelta a España nel 2010, per annunciare la partenza del Giro 2015 proprio da Sanremo. L’ultimo a cantare è stato Moreno; al termine è stata riepilogata la gara e si è riaperto il televoto.

Mentre il pubblico a casa votava, sono stati ospitati Argentero e Amendola, Conchita Wurst (come gemellaggio con l’Eurovision Song Contest, che si terrà in Austria e al quale parteciperà il vincitore di Sanremo), lo storico capitano dell’Inter Xavier Zanetti e Marlon Roudette, che ha cantato la sua hit “When the Beat Drops Out”. Sono intervenuti anche i Boiler, nei panni dei giornalisti irriverenti, e Rocco Tanica dalla sua Sala Stampa tutta particolare.

Alla fine della serata, con lo stop al televoto, la classifica parziale è stata stilata. Il Volo, Lorenzo Fragola, Raf, Irene Grandi, Nina Zilli e Marco Masini sono tra i sei artisti salvati; mentre sono a rischio i brani di Bianca Atzei, Biggio e Mandelli, Moreno e Anna Tatangelo.

Like this Article? Subscribe! / Ti piace questo articolo? Iscriviti!

2 thoughts on “Sanremo 2015 – la seconda serata

  1. Pingback: E Il Volo ha vinto Sanremo 2015 – #throwback | All About Il Volo

  2. Pingback: #throwback Sanremo 2015, live the emotions again! Rivivi le emozioni! | All About Il Volo

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.