Il Volo on the move

Il Volo signing session Milano:: Il Volo in movimento (per leggere in italiano)

They said that they flight at low altitude and it means that they keep the feet on earth (almost!) and think about their flight plan. Yesterday, it was announced that Piero and Ignazio will move to Bologna. They are searching for a house and explained that Bologna is perfect because they can walk the city for almost all, their manager Michele Torpedine and  the maestro Celso Valli  live there, the record studios they use the most is there and they will be half way between Rome, , Milan, … Their teacher, maestro Sergio Bertocchi, also lives there. Barbara Vitali too.

Not new plan, because Ignazio said that more than a year ago on an interview in Brasil (Nov 2013). Now the plan is again on the schedule and it is a natural movement considering the distances, the amount of appointments, the natural path and rhythm of the lives of two young men, … The main thing is that things are changing 🙂 and individually too.

Sanremo is a milestone on Il Volo career for sure and nothing will be the same. Our profile on Facebook reach the limit of friends with all Italian fans searching for news of Il Volo. The access and pageviews of the site increased a lot and Italians share with North Americans the first place on our readers rank. One year ago I  would never imagine this.

And 2015 seems to be an European year for Il Volo. Not only Italy but, after Vienna and the Eurovision, I believe that a tour in Europe will be the next step, considering that in September 21 Il Volo still will be  in Italy. South America, Central America and North America and Canada are in danger on the ‘flight plan’. What save us is that is not a good strategy the second year without an appearance on our geographic coordinates. Let’s see.

* the beautiful photo is exclusive for AAIV from our collaborator Jeanne Reis.

In italiano

Il Volo in movimento

Tradotto da Bradamante

Hanno detto che volano a bassa quota e significa che tengono i piedi per terra (quasi!) e pensano al loro piano di volo. Ieri, è stato annunciato che Oiero e Ignazio si trasferiranno a Bologna. Stanno cercando casa e hanno spiegato che Bologna è perfetta perché si può camminare per quasi tutta la città, il loro manager Michele Torpedine e il maestro Celso Valli vivono lì, lo studio di registrazione che usano di più è lì, e lì sarebbero a metà strada fra Roma e Milano. Il loro insegnante, maestro Sergio Bertocchi vive lì e anche Barbara Vitali.

Non è un progetto nuovo, perché Ignazio lo aveva detto più di un anno fa in una intervista in Brasile (novembre 2013). Ora questo progetto è di nuovo in programma ed è una mossa naturale considerando le distanze, il numero di appuntamenti, il cammino naturale e il ritmo delle vite di due giovani uomini… La cosa principale è che le cose stanno cambiando e anche individualmente.

Sanremo è sicuramente una pietra miliare nella carriera de Il Volo e nulla sarà più lo stesso. Il nostro profilo su Facebook ha raggiunto il limite per le amicizie con i fan italiani che cercano notizie riguardo a Il Volo. L’accesso e il numero di visualizzazioni della pagina del sito sono aumentati moltissimo e gli italiani condividono con i nordamericani il primo posto nella graduatoria dei nostri lettori. Un anno fa questo non l’avrei mai immaginato.

E il 2015 sembra essere l’anno europeo per Il Volo. Non solo in Italia, ma, dopo Vienna e l’Eurovision, io credo che un tour in Europa sarà il passo successivo, considerando che il 21 settembre il Volo sarà ancora in Italia. Sud America, Centro America e Nord America e Canada sono in pericolo sul “piano di volo”. Quello che ci salva è che non è una buona strategia il secondo anno senza un’apparizione sulle nostre coordinate geografiche. Vedremo.

La bellissima foto è un’esclusiva per AAIV da parte della nostra collaboratrice Jeanne Reis.

Like this Article? Subscribe! / Ti piace questo articolo? Iscriviti!

6 thoughts on “Il Volo on the move

  1. Thanks Mari, I appreciate your posts and translations. What a good move for Pierro and Ignazio, will save them a lot of travel back and forth. It sounds like Europe will benefit this year and get to see these wonderful young men. They get better and better each year. ciao

  2. Yes, I agree that Europe SHUD have them (for a short time only). We in the Americas have had the great pleasure last year and the year before of having their presence. We have to learn (boo hoo) to share these beautiful, talented young men. They’ll be back. In the meantime, we can keep track of them on social media. Italy finally opened their eyes and ears.

Leave a Reply to inga bosch Cancel reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.